lunedì 16 novembre 2009

PATATE E PACHINO

Oggi vi parlo di un contorno facilissimo e veloce da realizzare, colorato, gustoso e di sicuro effetto nella sua semplicità. Si presta molto bene anche come finger food per un aperitivo.
Servono soltanto delle patate piccoline (al limite delle patate novelle, anche se quelle sono più buone lessate) e dei pachino saporiti: non sto a mettere le quantità perchè, come le ciliegie, una tira l'altra... regolatevi voi in base agli ospiti o alla vostra golosità.
Si sbucciano le patate e, se troppo grandi, si tagliano a metà, disponendole su di una teglia ricoperta di cartaforno. Con uno scavino si pratica una piccola fossetta nella patata e vi si depone sopra un pachino (se li volete ancora più scenografici lasciateci il "picciolo"); una leggerissima salatura, un pizzico di pepe spolverato sopra e, magari degli aghi di rosmarino spezzettati (o anche, se vi ci piace, dell'origano).
Un filo d'olio ed il tutto si inforna a 200° per circa 15 minuti , ma regolatevi a occhio: quando le patate inizieranno a dorarsi sfornate e cercate di resistere, se non volete rischiare l'effetto "pomodorino di Fantozzi a 14.000 gradi Farneheit".

5 commenti:

Rossa di Sera ha detto...

Carinissime le patate con "l'occhiolino"!
Un bacione!

Antonella ha detto...

Sfiziosissimi!!! ;)
Un bacione e buona giornata!

Paola ha detto...

Forti Clà, e poi anche l'occhio ne è soddisfatto.))

Cinzia ha detto...

Uhmmm, che buone!
Cinzia

iana ha detto...

ma che carine... fantastica idea!