sabato 24 aprile 2010

POLPETTONE RIPIENO

Domenica scorsa ho preparato questo bel polpettone ripieno. Oltre che bello devo dire anche buono, perchè a tavola tutti se lo sono quasi litigato e non ne sono rimaste che le briciole...


Quello che occorre:

1 Kg. di macinato misto (vitellone, suino, pollo)
180 gr. di prosciutto cotto a fette
4 uova (per l'impasto)
3 uova (con le quali ho fatto 3 frittatine per il ripieno
)
provola affumicata a fette
olive verdi

sale
pepe
parmigiano
noce moscata
olio

Per il sughetto di contorno:

1 litro di brodo (di dado) di verdure
2 carote
1 cipolla
un rametto di rosmarino fresco
salvia
un gambo di sedano
mezzo bicchiere di vino bianco
farina (mezzo cucchiaio)
olio

Ho spianato con le mani sul tavolo il macinato e vi ho aggiunto gli altri ingredienti: il pane ammollato nel latte, le 4 uova, il sale, il pepe, il parmigiano a pioggia, una grattatina di noce moscata ed un giro d'olio EVO. Ho iniziato ad amalgamare il tutto con le mani e poi ho finito con la planetaria, per avere un impasto più omogeneo.
Ho spianato di nuovo l'impasto su di un canovaccio infarinato, messo ben teso sul tavolo, e vi ho disposto sopra, a strati, nell'ordine: le tre frittatine (fatte con un uovo ciascuna), il prosciutto cotto, le fette di provola affumicata e le olive verdi tagliate a piccoli pezzetti.
Ho poi avvolto l'impasto ben stretto nel canovaccio infarinato, arrotolandolo. L'ho poi ricoperto con carta argentata e cotto a 180° per più di un'ora (dipende dal forno, il mio è un po' "balordo" e la cottura l'ho prolungata un pochino).
Dopo un'oretta di cottura in forno ho tolto il polpettone dalla carta argentata, l'ho girato e l'ho bagnato con un abbondante giro d'olio, terminando la cottura per un'altra ventina di minuti.

NOTA: è preferibile prepararlo la sera prima in quanto, freddo, si taglia molto meglio senza spaccarsi sbriciolarsi.


Essendo una cottura quasi a secco ho preparato a parte il sughetto di contorno in questo modo: ho messo un dado da brodo (di verdure) in un litro d'acqua e l'ho lasciato sciogliere bene. Nel frattempo ho preparato un trito con i rimanenti ingredienti e l'ho messo in un pentolino antiaderente, con un paio di giri d'olio EVO ed il vino bianco. Ho aggiunto un paio di mestoli di brodo ed ho mandato in cottura, a fiamma molto bassa, per circa un'ora. Quando il brodo si è ridotto a poco più di un terzo ho tolto dal fuoco e messo in una ciotolina di servizio.


7 commenti:

JAJO ha detto...

Io posso solo dire che era ottimo: pensavo che l'olio aggiunto in cottura fosse troppo ma era invece perfetto.
Venuto asciutto ma tenero e gustosissimo anche nel ripieno: e quel sughetto fatto a parte era una delizia: brava !!! :-D

NICLA ha detto...

grazie per il tuo commento......mi ero accorta che ti era piaciuto.......ormai sei rimasto solo tu a commentare...ma si sa i miei blog non sono considerati all'altezza degli altri : non sono competitiva..... e anche per colpa mia che non mi sono applicata per imparare a gestirmelo da sola e quindi i tempi di pubblicazione dei post sono sempre troppo lunghi ....ma non riesco a trovare il tempo per fare tutto ....e alla fine ho perso tutti i contatti...peccato forse li chiuderò tutti e due....o continuerò a tenerli solo per me.....

deny ha detto...

Non devi mollare, c'è sempre qualcuno che è interessato alle tue cose, vedi me. Datti da fare e vedrai che ritornerai in auge!!!Tornerò, se lo vorrai, a trovarti. Deny

NICLA ha detto...

Ciao Deny e grazie di essere passata.
Torna quando vuoi, non può che farmi piacere. Mi impegnerò :-)
Claudia

Luca and Sabrina ha detto...

Cara Claudia, anche noi ti diciamo di non mollare, se riesci a trovare il tempo per imparare le operazioni di base per aggiornare il blog, poi sarai autonoma. Se ci sono riuscita io ad imparare, che non sono per niente tecnologica, ce la farai anche tu ed a occhi chiusi!
Quando ti metti ai fornelli non scherzi mica! I polpettoni sono sempre un piatto ottimo, l'ultimo che abbiamo preparato, ma non ancora postato (anche noi abbiamo tempi lunghi), lo consideravamo particolarmente ricco, ma dopo avere visto il tuo ci rimangiamo le parole. La provola la useremo di sicuro la prossima volta, ci piace moltissimo. La frittata negli arrosti o nei polpettoni a me piace, ma a Luca non tanto, quindi glisserei su quest'ultima, per il resto faccio mio il tutto! Con un polpettone così ci mangiamo almeno due giorni, abbuffandoci!
Quest'estate, a settembre per la precisione, andremo in Sardegna e sarà la mia prima volta, non sai quanto sono emozionata. Addirittura pensavo che quest'anno avremmo saltato la parentesi vacanze, sai non è che ci sia molto lavoro per Luca, ma nonostante tutto siamo ottimisti. Sarei tornata di nuovo in Sicilia perchè quella terra mi ha colpito dritto al cuore, ma sono curiosissima di conoscere anche la Sardegna e così sarà! E tu e Jacopo dove andrete?
Un abbraccio da Sabrina&Luca

Antonella-Vera55 ha detto...

mi piace il tuo polpettone,di questi tempi,se venissero belle giornate,mi piacerebbe farlo per un picnic.Grazie e complimenti

Vania e Paolo ha detto...

...lo terrò a mente...deve essere una bontà...:))
ciaooo Vania